Società

 OLTRE 90 ANNI DI IMPEGNO SPORTIVO

CONSIGLIO DIRETTIVO  2017

PRESIDENTE  :        REDEPAOLINI GIANANTONIO

VICE PRESIDENTE :  PAOLO BORSANI

CONSIGLIERI: GRASSINI SERGIO-BRANDI MARCO-REPOSSINI MINO-REPOSSINI ROSARIO-FONTANA LUCIANO-MASTROSIMONE MICHELE-

RAIMONDI ROBERTO-VESCO LUCIANO-MANCINI PAOLO.

 

La sezione ciclismo vede la sua origine nel lontano 1919, quando degli sportivi nervianesi, appassionati di ciclismo, calcio, nuoto ed atletica leggera, decidono di fondare un sodalizio che da allora prenderà il nome di UNIONE SPORTIVA NERVIANESE 1919 e si porrà lo scopo di diffondere la pratica agonistica delle varie discipline dell’associazione.

In quegli anni ormai lontani, al termine della Prima Guerra Mondiale, parlare di sport in genere doveva essere, in un mare di altri problemi di carattere sociale, un argomento di secondo piano per tutte le discipline ma soprattutto per il ciclismo.

Il ciclismo era ritenuto un’attività sportiva riservata a pochi, considerando cosa volesse dire disporre di una bicicletta propria in quel lontano periodo, visto che quest’ultima ha rappresentato quasi un vero e proprio “ status symbol “ delle categorie sociali più abbienti fino alla fine degli anni venti, soprattutto nei piccoli paesi di provincia come il nostro. Ma la “passione” permette di superare anche gli ostacoli che sembrano a volte invalicabili e fu questa passione che mosse i primi “pionieri” del ciclismo nervianese.

Nel periodo a cavallo fra gli anni trenta e quaranta, la passione per il ciclismo fra i nervianesi fu rinvigorita dalla presenza di due autentici campioni figli della loro gente, il fortissimo Ambrogio Morelli ( che si aggiudicò la piazza d’onore al Tour de France del 1935) e l’agilissimo Sandrino Vegetti che in quel periodo combatterono ad armi pari con i Campionissimi di tutti i tempi: Bartali e Coppi, le cui leggendarie imprese contribuirono, con l’emulazione delle loro gesta sportive, a rendere sempre più popolare questa attività agonistica.

Dopo la parentesi tragica del Secondo Conflitto Mondiale, l’attività sportiva lentamente riprese e così anche la nostra società ritornò all’attività interrotta e nel 1946 venne redatto il primo Statuto Sociale rimasto in vigore fino al 2006.(In questa data, è stato redatto il nuovo statuto sociale conforme alle disposizioni particolari della Federazione Ciclistica Italiana)

Per la Sezione Ciclismo, la ripresa dell’attività coincise con l’organizzazione della 1^ COPPA CADUTI NERVIANESI, promossa dalla Sezione ANPI con l’intento di commemorare il 25 Aprile, nell’Anniversario della Liberazione Nazionale, il sacrificio dei numerosi concittadini che immolarono la Loro Vita nel nome della Libertà e della Democrazia nel corso degli anni della Resistenza.

Grazie alla dedizione ed all’impegno che i dirigenti della sezione succedutesi negli anni, permisero a molti giovani atleti nervianesi di cimentarsi in questa faticosa ma nobile attività sportiva costituendo e gestendo delle squadre di allievi, esordienti, juniores e dilettanti dalle fila delle quali uscirono dei buoni corridori che purtroppo, per varie ragioni, interruppero le Loro carriere a livello dilettantistico negli anni sessanta e settanta.

Con il passare degli anni, la sezione ciclismo si trovò nell’ impossibilità di proseguire nella attività di gestione di squadre di livello superiore a causa del costo eccessivo rispetto alla disponibilità derivante dall’autofinanziamento dei soci  e dal contributo volontario di appassionati  sostenitori, pertanto la maggior attenzione ed impegno dirigenziale, fu rivolto alla promozione dell’ attività ciclistica giovanile cercando di costituire un vivaio di giovanissimi atleti.

Gli attuali atleti in erba, con un’età compresa fra i sette ed i dodici anni, sotto la guida vigile di due preparatori, su un percorso ciclabile approntato dall’Amministrazione Comunale nell’area ex Pharmacia di viale Giovanni XXIII, possono praticare in sicurezza sia l’attività ludica che la preparazione alle gare agonistiche. Grazie a questa attività contiamo di avvicinare sempre più giovani al mondo del ciclismo promuovendola anche attraverso la scuola.

Infatti, da qualche anno, con l’aiuto della Federazione Ciclistica Italiana, che ci ha messo a disposizione un insegnante qualificato, tentiamo di coinvolgere la popolazione scolastica delle classi elementari con un breve ciclo di lezioni teorico-pratiche sull’ uso della bici, sia come mezzo di trasporto cittadino sia per l’utilizzo quale mezzo di divertimento e sportivo.

Parte integrante della nostra associazione, oltre ai circa novanta soci, sono una sessantina di appassionati cicloamatori e cicloturisti che autofinanziandosi, sono tesserati alla F.C.I., partecipano alle gare del Trofeo Lombardia, al Campionato Italiano per società ed alle principali  Gran Fondo Nazionali e ricoprono un ruolo fondamentale ed insostituibile nell’ attività organizzativa delle varie manifestazioni che il Consiglio Direttivo della stessa, decide di inserire nel calendario annuale.

 

Da qualche anno, l’attività organizzativa, coinvolgendo tutti gli iscritti, si sviluppa sulle seguenti manifestazioni:

 

 * Prima fra tutte l’ormai classica “ COPPA CADUTI NERVIANESI “ giunta  quest’anno alla  68^edizione ed il 25 Aprile, rappresenterà “l’evento”  sportivo tradizionale  per tutta la  cittadinanza nervianese che lungo  tutto il suo tracciato, la seguirà con rinnovato interesse e viva partecipazione. L’organizzazione di  questa gara, è motivo d’orgoglio per tutto il Consiglio Direttivo del gruppo, in quanto, essendo   riservata alle categorie Elite ed Under 23  rappresentano il top del ciclismo dilettantistico, ed inoltre, il suo ormai ampio Albo d’Oro comprende i nomi di atleti passati poi al professionismo con carriere molto luminose ed importanti.    Anche numerosi  atleti  nervianesi,  nel corso  degli anni  vi  hanno partecipato, fra gli altri, spicca  il nome  dell’amico  (a tutt’oggi socio del gruppo)  Giuseppe Brembilla  vincitore  in  solitario della 16^ Coppa Caduti Nervianesi nel 1962.

 * Una  grande  manifestazione  destinata  alle  categorie   “GIOVANISSIMI“   tesserati  F.C.I.  che viene disputata  nella  prima  metà di maggio  e quella  di  quest’anno sarà la 27^ edizione,  che attira  un numero sempre crescente di partecipanti provenienti da tutta la regione. Nella passata stagione, i ”  mini atleti “ di età compresa  fra i  sette ed i dodici anni sono stati oltre 150.

 * Un  RADUNO  CICLOTURISTICO  riservato  ai  tesserati   F.C.I. e  denominato “ TROFEO PISONI “  (quest’anno giunto alla 36^ edizione) valevole  quale  prova  sia  del “ TROFEO LOMBARDIA “  che della “ COPPA ITALIA “ per  società  di  cicloturismo ,  mobilitando  un gran numero di partecipanti  che da ogni  parte della regione, arrivano a Nerviano per una bella pedalata su un percorso di circa 70 – 80 Km. reso sicuro da un ottimo servizio di presidio di sicurezza organizzato con l’impegno di tutti gli associati.

* Da quest’anno, sempre nell’ambito cicloturistico ed amatoriale verrà organizzata una RANDONNEE, manifestazione non competitiva che si svolge sui percorsi di 130 e 195km; si tratta di un brevetto ACP (riconosciuto quindi dall’autorevole Audax Parisienne), valido come qualificazione per la prossima edizione della prestigiosa Parigi-Brest-Parigi e come prova del Campionato Italiano Randonnèe promosso dall’Ari (Audax Randonneur Italia). La randonnèe viene denominata RANDO TRE VALLI VARESINE, per celebrare il 60.mo anniversario della vittoria di Ambrogio Morelli nella classica varesina e per festeggiare il 95.mo compleanno che la nostra società e l’importante gara professionistica compiono insieme.         

* Una “ PEDALATA ECOLOGICA “  realizzata  con  l’intento  di  coinvolgere un numero  sempre  maggiore di concittadini in una passeggiata sulle strade della nostra cittadina, senza avere per un giorno,   l’assillo di districarsi  nei gorghi di un  traffico sempre più caotico, cercando  anche di far conoscere la bellezza dell’attività ciclistica.

 *  Al  termine  della  stagione, nel  mese di ottobre, viene  organizzato  il  “ CAMPIONATO SOCIALE “nel  quale  tutti  i  tesserati  del  nostro  gruppo, hanno  modo  di  scatenarsi  in  una  gara  agonistica immedesimandosi,  magari solo per un ora, nei panni di qualche campione del pedale.

  

Oltre tutto questo, la sezione ciclismo partecipa attivamente a tutte quelle manifestazioni promozionali dell’attività ciclistica che nel corso della stagione vengono organizzate in Nerviano o nei comuni limitrofi come ad esempio le “ Olimpiadi Alto Milanese “ e molte altre.

Invitiamo perciò, tutti i nervianesi, sopratutto quelli più giovani, ad avvicinarsi al mondo del ciclismo, troveranno nella nostra associazione, un gruppo di appassionati che sapranno accompagnarli sempre in questa emozionante avventura.

La conclusione, non può essere che riassunta in una calorosa esortazione:

 

Lunga vita  all’ U.S. NERVIANESE 1919 – Ciclismo.

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>